PARROCCHIA SANTA GIOVANNA ANTIDA THOURET

Adorazione eucaristica perpetua TA NAME="KEYWORDS" CONTENT="Maria Grazia, testimonianza di Maria Grazia, Maria Grazia testimonianza, luoghi spiritualità, adorazione eucaristica, adorazione eucaristica perpetua, adoazione e ucaristica parrocchia santa giovanna antida thouret, parrocchia santa giovanna antida thouret">

"Il Padre cerca adoratori che lo adorino in Spirito e Verità" (Gv 4,24)

Home

Come raggiungerci Contatti Mail: venite.adoriamo@gmail.com
Venite adoriamo
La Parrocchia
L'adorazione
A tu per Tu
Le nostre preghiere
Testimonianze
Tabella adoratori
Regole e norme
Diventare adoratore
Archivio eventi

Adoriamo il Signore

Miracoli eucaristici
Preghiere di adorazione
Scritti sull'adorazione
Salmi di adorazione
Meditazioni
Luoghi di spiritualità
Canti
Adorazione on line

 

 

 

Testimonianze

 

Testimonianza di Maria Grazia

 

Sono una persona molto riservata alla quale non è mai piaciuto raccontare i fatti propri o degli altri siano essi belli o meno e per questo ho pensato molto se scrivere quello che andrete a leggere, ma ho deciso per il si perché è importante che tutti sappiano quanto è grande il Signore e come ci ascolta.

 

Accompagno mia mamma ad una visita dermatologica perché da qualche tempo ha un gonfiore rosso simile ad una crosticina, negli ultimi giorni con perdita di sangue, dietro l’orecchio. 

 

Penso: “Beh ora ci darà una pomatina da mettere per qualche giorno e stop!” Invece no! La diagnosi è tumore maligno cutaneo da togliere subito chirurgicamente.

 

Vi lascio immaginare lo stato d’animo con cui siamo uscite dalla visita anche se il medico, peraltro molto umano, ha cercato di tranquillizzarci dicendoci che ad occhio nudo era di un tipo che rimaneva localizzato ma ovviamente dovevamo attendere l’istologico.

 

L’ansia comincia a divorarmi, facciamo l’intervento ed arriva la mia ora di adorazione.

 

Tutto come sempre, dico le mie preghiere, il rosario e chiedo al Signore di darmi un segno su come andrà a finire questa storia.

 

Finita l’ora esco, sono preoccupata, mi guardo intorno cercando un qualcosa, non so neppure io cosa, un qualcosa che mi facesse capire ma niente. Mi dico che è presto e torno a casa.

 

Non parlo a nessuno di questa mia richiesta al Signore fino a che un paio di giorni dopo mia mamma,  per telefono mi dice: “Sai stanotte ho sognato papà, era qui a casa nel tuo studiolo,  mi ha raccontato che ha parlato con la Vergine Maria e gli ha detto che potevamo andare a dormire tranquille.”

 

Io dall’altro capo del telefono ero impietrita con gli occhi pieni di lacrime e solo allora ho raccontato a mamma della mia richiesta e lei, con la sua fede incrollabile,  mi ha risposto che il Signore ci ascolta e ci è vicino sempre.

 

Oggi avendo ricevuto l’istologico che conferma la formazione neoplastica di tipo maligno ma che non genera metastasi e che tutto è finito così senza ciclo chemioterapico o radioterapia voglio ringraziare il Signore e la Santa Vergine per starmi così vicini e per ascoltarmi sempre.

 

Mi auguro che quanto vi ho appena raccontato sia di aiuto a chiunque o per avvicinarsi al Signore o per credere sempre di più in Lui, nella Sua grandezza, bontà e misericordia.