PARROCCHIA SANTA GIOVANNA ANTIDA THOURET

Adorazione eucaristica perpetua

"Il Padre cerca adoratori che lo adorino in Spirito e Verità" (Gv 4,24)

Home

Come raggiungerci Contatti Mail: venite.adoriamo@gmail.com
Venite adoriamo
La Parrocchia
L'adorazione
A tu per Tu
Le nostre preghiere
Testimonianze
Tabella adoratori
Regole e norme
Diventare adoratore
Archivio eventi

Adoriamo il Signore

Miracoli eucaristici
Preghiere di adorazione
Scritti sull'adorazione
Salmi di adorazione
Meditazioni
Luoghi di spiritualità
Canti
Adorazione on line

 

SANTO ROSARIO 

IN VERSI

 

IL SANTO ROSARIO

Misteri della gioia

Misteri della luce

Misteri del dolore

Misteri della gloria

 

Rosarium Virginis Mariae

Storia del Santo Rosario

 Santo Rosario in versi

"Faville nel Roseto"

di Stella Lomonaco Giugni

 

 

NEL SENTIERO ALATO

 

 

IL MISTICO APPELLO

 

Tra mistiche fonti d’appelli celesti

arpeggia nel getto di vita immortale

preghiera sovrana,

Rosario infinito.

 

Sul serto che lega con gli animi il Cielo

vagheggia l’aurora,

che mite pennella

le fervide strade.

 

Radiosa la Vergine,

un giorno al Suo Servo, Domenico Santo,

carismi gli porse d’inizio al Rosario,

con liete promesse.

 

S’annodan già sette di secoli al tempo

di semina in luce, feconda di grazia

e vincite e gloria.

 

Tra “Pater” e “l’Ave”, col “Gloria” osannante,

va dolce l’ascesa tra verdi ristori

di quiete per gli animi.

 

Parole sublimi,

che van come vele alitanti il mattino

su rotte fluenti tra veli al mistero

di gaudio e dolore

e gloria e speranza!

 

S’elevan canore di mille favelle,

protese da vette degli animi oranti

nel crisma divino.

 

E semplici e dotti, fra conche celesti,

ingemmano i rivi d’amore e di fede

con stelle raccolte dal palpito eterno.

 

Quell’alba che porse la luce novizia,

per tessere i grani di prima corona,

ritorna coi passi che fan le ghirlande

con gli angeli intenti né prati di luce.

 

Ritorna novella, sorride e diffonde

l’invito al Rosario.

 

 

Avanti