PARROCCHIA SANTA GIOVANNA ANTIDA THOURET

Adorazione eucaristica perpetua

"Il Padre cerca adoratori che lo adorino in Spirito e Verità" (Gv 4,24)

Home

Come raggiungerci Contatti Mail: venite.adoriamo@gmail.com
Venite adoriamo
La Parrocchia
L'adorazione
A tu per Tu
Le nostre preghiere
Testimonianze
Tabella adoratori
Regole e norme
Diventare adoratore
Archivio eventi

Adoriamo il Signore

Miracoli eucaristici
Preghiere di adorazione
Scritti sull'adorazione
Salmi di adorazione
Meditazioni
Luoghi di spiritualità
Canti
Adorazione on line

 

Alla scuola di Maria

IL SANTO ROSARIO

Misteri della gioia

Misteri della luce

Misteri del dolore

Misteri della gloria

 

SANTO ROSARIO 

IN VERSI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alla scuola di Maria

Il Santo Rosario

I Misteri della luce

 

Nel primo mistero della luce si contempla il Battesimo di Gesù al Giordano

"Ed ecco una voce dal cielo che disse: «Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto". ( Mc 1,11)

La vita pubblica di Gesù inizia con questo gesto umile. Anche noi dobbiamo fare ogni giorno atti di umiltà, ma prima dobbiamo conoscere come si pratica l’umiltà del cuore e l’umiltà nelle parole, quindi, in tutti nostri atteggiamenti. Chiediamo a Maria la virtù della docilità al volere di Dio.

Pausa

Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre

Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia.

 

Nel secondo mistero della luce si contempla Gesù che si rivela alle nozze di Cana trasformando l’acqua in vino

"Fu invitato alle nozze anche Gesù con i suoi discepoli. ... La madre disse ai servi: "Fate quello che vi dirà". (Gv 2, 2,5)

Vivere l'obbedienza a Dio non come coercizione, ma come propria decisione, dà gioia, risana il cuore! L'acqua è diventata vino buono! L'obbedienza a Dio vissuta come amore è fonte di gioia nuova e piena!

Pausa  

Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre

Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia.

   

Nel terzo mistero della luce si contempla l'annuncio del Regno di Dio e l’invito alla conversione

"Il tempo è compiuto e il Regno di Dio è vicino: convertitevi e credete al Vangelo". (Mc 1, 15)

Gesù invita alla conversione, a non vivere più in attesa di gioie lontane, ma a godere di una Presenza che tutti possono riconoscere grazie agli insegnamenti del Vangelo!

Pausa

Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre

Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia.

 

Nel quarto mistero della luce si contempla la trasfigurazione di Gesù

"…mentre pregava il suo volto cambiò d’aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante". (Lc 9, 29)

Dietro l’apparenza di un Corpo umano c’era il figlio di Dio, la Verità che parlava alle popolazioni. Anche dietro le nostre parole e le nostre opere deve sempre essere presente la verità, per non falsare la nostra coscienza e la nostra dignità di fronte agli altri.

Pausa

Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre

Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia.

 

Nel quinto mistero della luce si contempla Gesù che istituisce l’Eucarestia

“Poi, preso un pane, rese grazie, lo spezzò e lo diede loro dicendo: "Questo è il mio corpo che è dato per voi; fate questo in memoria di me". (Lc 22, 19-20)

Cristo si fa nutrimento con il suo Corpo e il suo Sangue sotto i segni del pane e del vino, testimoniando « sino alla fine » il suo amore per noi. Maria, aiutaci ad accogliere Corpo e Sangue del tuo Figlio, ad accoglierlo degnamente, perché la nostra vita non sia falsa testimonianza del suo sacrificio.

Pausa

Padre nostro, 10 Ave Maria, Gloria al Padre

Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno, porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia.