PARROCCHIA SANTA GIOVANNA ANTIDA THOURET

Adorazione eucaristica perpetua

"Il Padre cerca adoratori che lo adorino in Spirito e Verità" (Gv 4,24)

Home

Come raggiungerci Contatti Mail: venite.adoriamo@gmail.com
Venite adoriamo
La Parrocchia
L'adorazione
A tu per Tu
Le nostre preghiere
Testimonianze
Tabella adoratori
Regole e norme
Diventare adoratore
Archivio eventi

Adoriamo il Signore

Miracoli eucaristici
Preghiere di adorazione
Scritti sull'adorazione
Salmi di adorazione
Meditazioni
Luoghi di spiritualità
Canti
Adorazione on line

 

 

 

 

 

 

 

Luoghi di spiritualità

Koinonìa de la Visitation

 

Un eremita della Chiesa di Aosta e un monaco benedettino del monastero di Germagno vivono la loro avventura con Dio e in compagnia degli uomini a Rhêmes-Notre-Dame  senza un “programma”. Senza un lavoro particolare da compiere. Monaci per “vivere”, non per essere monaci, distinti da ogni altro tipo di essere, bensì “uomini”, figli di Dio. Senza un futuro speciale: niente campagne per postulanti. Senza alcuna reputazione o fama particolare. Un monastero nascosto, magari non conosciuto come tale. Magari senza nemmeno indossare abiti speciali. Senza edifici visibilmente distinti.

 

Il cammino di questa comunità fa  riferimento a tre padri: Benedetto (che abbraccia la realtà più ampia del monachesimo), Francesco d’Assisi e Charles de Foucauld; da loro vengono attinti diversi aspetti per delineare uno stile di vita da vivere abbandonati alla misericordia di Dio. E’ un cammino di ricerca del volto di questo Dio che «ha tanto amato il mondo da dare il suo unico Figlio», per realizzare una umanità piena nel segno del Vangelo di Gesù Cristo, nella compagnia degli uomini, in particolar modo dei più “piccoli” (nel senso evangelico del termine).

 

S. Benedetto, con il bagaglio così ricco della tradizione monastica, è illuminante riguardo alla modalità di donarsi interamente al Signore nella preghiera, nel lavoro manuale e nell’accoglienza;

 

S. Francesco d’Assisi nel suo tratto più mistico e contemplativo, che attraverso lo spirito di povertà e minorità, e la vita sobria aiuta a vivere la relazione con gli altri e con il cosmo;

Beato Charles de Foucauld, come profeta per i nostri tempi, che indica nella marginalità e nella discrezione la via più propria per essere testimoni del Crocifisso Risorto nel mondo di oggi.

 

Alla scuola di questi tre padri la piccola comunità cerca le tracce su cui muovere i passi alla sequela del Signore Gesù Cristo, nella compagnia dei fratelli e sorelle in umanità.

 

La grazia di vivere in un posto molto bello e con uno stile pacificante, viene condivisa con chi vuole goderne per la preghiera liturgica, per un tempo di “silenzio” e accompagnamento spirituale.

 

«I piccoli fratelli avvolgeranno di attenzioni particolari i poveri e gli infelici, i peccatori e gli infedeli. Daranno a tutti gli ospiti, ai più poveri come ai più ricchi, stesso cibo, stesso alloggio, stesse attenzioni. La loro universale e fraterna carità risplenda come un faro e la loro Fraternità è un porto in cui ogni essere umano – soprattutto se povero e infelice – è in qualsiasi ora fraternamente invitato, desiderato e accolto». (dagli scritti di fr. Charles de Foucauld)

 

http://www.lavisitation.it/