PARROCCHIA SANTA GIOVANNA ANTIDA THOURET

Adorazione eucaristica perpetua

"Il Padre cerca adoratori che lo adorino in Spirito e Verità" (Gv 4,24)

Home

Come raggiungerci Contatti Mail: venite.adoriamo@gmail.com
Venite adoriamo
La Parrocchia
L'adorazione
A tu per Tu
Le nostre preghiere
Testimonianze
Tabella adoratori
Regole e norme
Diventare adoratore
Archivio eventi

Adoriamo il Signore

Miracoli eucaristici
Preghiere di adorazione
Scritti sull'adorazione
Salmi di adorazione
Meditazioni
Luoghi di spiritualità
Canti
Adorazione on line

 

Luoghi di spiritualità

Fraternità di Spello

 

I Piccoli Fratelli del Vangelo sono una Congregazione religiosa fondata nel 1956, da Renè Voillaume (fondatore dei Piccoli Fratelli di Gesù nel 1933 e delle Piccole Sorelle del Vangelo nel 1963), con uno stile di vita e una spiritualità ispirata al carisma di fr. Charles de Foucauld. Cercano di testimoniare il Vangelo attraverso uno stile “nazzareno”, privilegiando l’opzione preferenziale per gli ultimi e un impegno concreto di condivisione di vita con i socialmente poveri. Pur essendo poco numerosi i fratelli sono presenti in circa 20 Paesi in Europa, Africa, America e Asia e mentre nelle altre fraternità sono i Piccoli Fratelli che si lasciano accogliere dai poveri nei loro quartieri, a Spello sono essi che a partire da una reale comunione fra di loro, accolgono chiunque desideri condividere la loro vita.

Vivono in piccole fraternità di tre o quattro persone, caratterizzate dalla semplicità, cercando di incarnare i valori evangelici nella vita concreta di tutti i giorni. Le loro case sono simili a quelle dei loro vicini, così come la loro vita quotidiana e il lavoro: in questa comunione di vita e nelle relazioni di vera amicizia scoprono i “tesori del Regno rivelati ai piccoli”. In comunione con le persone fra le quali vivono e nell’imitazione di Gesù povero e lavoratore a Nazareth, si guadagnano da vivere con il lavoro delle loro mani. Questa condivisione delle condizioni di lavoro con le sue pene e le sue difficoltà, li aiuta a restare vicini ai poveri e a partecipare alle loro aspirazioni e alle loro giuste rivendicazioni.

 

I tre pilastri del Capitolo sono: la preghiera, la vita fraterna e la condivisione della vita dei poveri.

 

Nel Capitolo: “Nel distacco da loro stessi e dalle proprie idee i fratelli devono accettare di essere ammaestrati dai poveri tra i quali vivono e si ricorderanno che il Signore si rivela in modo particolare ai piccoli. Partecipando alla loro vita, alle loro fatiche, alle loro lotte impareranno a comunicare alle loro ricchezze di ospitalità, di umiltà, semplicità, pazienza e tolleranza. Così, spesso i poveri spingeranno i fratelli ad essere più fedeli al Vangelo ed a scoprire le esigenze concrete dell’amore. Esigenze della condivisione alla pari, del camminare insieme nella solidarietà e nell’amicizia”.

 

http://www.fraternitaspello.it/