PARROCCHIA SANTA GIOVANNA ANTIDA THOURET

Adorazione eucaristica perpetua

"Il Padre cerca adoratori che lo adorino in Spirito e Verità" (Gv 4,24)

Home

Come raggiungerci Contatti Mail: venite.adoriamo@gmail.com
Venite adoriamo
La Parrocchia
L'adorazione
A tu per Tu
Le nostre preghiere
Testimonianze
Tabella adoratori
Regole e norme
Diventare adoratore
Archivio eventi

Adoriamo il Signore

Miracoli eucaristici
Preghiere di adorazione
Scritti sull'adorazione
Salmi di adorazione
Meditazioni
Luoghi di spiritualità
Canti
Adorazione on line

 

Luoghi di spiritualità

Suore della Croce del Sacro Cuore di Gesù

Le Suore della Croce del Sacro Cuore di Gesù contano  più di 300 religiose sparse in vari Paesi: 21 case in Messico, dove sono nate; una a Madrid; una a Roma; una negli Stati Uniti; una nel Guatemala; 2 in Costarica e 1 nel Salvador.

A Roma, sull’Appia Nuova, 1468, al Km. 14, vive una piccola comunità di  suore.

Il  14 febbraio 2008  le Religiose della Croce del Sacro Cuore di Gesù hanno celebrato il primo centenario dell’esposizione perpetua del Santissimo Sacramento in tutte le loro case. L’adorazione è continua durante le 24 ore del giorno. Quest’adorazione non è mai stata interrotta, nemmeno durante la terribile persecuzione religiosa in Messico. Le Religiose della Croce del Sacro Cuore di Gesù, congregazione di vita contemplativa, vennero infatti fondate a Città del Messico il 3 maggio 1897 dalla Venerabile Serva di Dio Concepciòn Cabrera de Armida.

Il loro carisma è quello di vivere costantemente unite a Cristo Sacerdote e Vittima per offrirLo e offrirsi all’Eterno Padre per espiare i peccati del mondo, specialmente delle anime a Lui consacrate e di ottenere grazie di santificazione per tutti gli uomini, ma specialmente per la Chiesa e per i sacerdoti.

Per loro essere religiose contemplative significa dare priorità ai momenti di preghiera non per parlare agli uomini di Dio ma per parlare a Dio degli uomini. Si può fare riferimento a quella frase del Papa Giovanni Paolo II: “Un momento di vera adorazione è più fecondo della più intensa attività apostolica”.

È difficile che il mondo di oggi capisca il ruolo delle suore contemplative nella Chiesa e nella società. Si comincia però a sentire un risveglio nelle coscienze delle persone; si avverte la necessità della intimità con il Signore attraverso l’adorazione. Tante persone, stanche delle cose inconsistenti, vanno a pregare nella cappellina delle suore per respirare l’ambiente di pace e di preghiera che lì trovano.

 

http://corazones.org/santos/concepcion_cabrera.htm