PARROCCHIA SANTA GIOVANNA ANTIDA THOURET

Adorazione eucaristica perpetua

"Il Padre cerca adoratori che lo adorino in Spirito e Verità" (Gv 4,24)

Home

Come raggiungerci Contatti Mail: venite.adoriamo@gmail.com
Venite adoriamo
La Parrocchia
L'adorazione
A tu per Tu
Le nostre preghiere
Testimonianze
Tabella adoratori
Regole e norme
Diventare adoratore
Archivio eventi

Adoriamo il Signore

Miracoli eucaristici
Preghiere di adorazione
Scritti sull'adorazione
Salmi di adorazione
Meditazioni
Luoghi di spiritualità
Canti
Adorazione on line

 

Storia del Pontificato

 

 

Storia del Pontificato

Papa Leone VII

 

 

Fonte: Wikipedia

Leone VII (morto il 13 luglio 939) fu Papa dal 3 gennaio 936 alla sua morte.

Il pontificato

Nel 932 Alberico II da Spoleto aveva preso il potere a Roma. Da quel momento, ogni atto giuridico, economico e politico dello Stato della Chiesa era firmato dal nuovo sovrano, il cui volto compariva anche sulle monete. Il papa contava solamente come capo spirituale della Chiesa.

La mossa politica più importante di Alberico durante il pontificato di Leone fu il matrimonio con Alda, la figlia di Ugo di Provenza, il Re d’Italia. Le nozze sigillavano la pace con quello che era stato il suo maggior nemico: Alberico, infatti, nel 932 aveva sottratto Roma proprio ad Ugo.

Egli fece sentire come superflua la presenza di Leone VII persino in campo spirituale: fu Alberico che promosse con l’aiuto di Oddone, il grande abate di Cluny, una riforma della decadente disciplina monastica benedettina. Alla riforma accompagnò un’opera di ricostruzione che coinvolse l’abbazia di San Paolo e diversi conventi del Lazio. È evidente che Alberico non era mosso solo da intenti religiosi, ma aveva anche motivi contingenti: innanzitutto dare un colpo al potere dei baroni, che vivevano normalmente nelle campagne.

E Leone VII? Di lui l’unico atto che ci rimane è il ringraziamento ad Alberico, definito “misericordioso”, “figlio spirituale diletto” e “glorioso principe dei romani”.

È sepolto in San Pietro.