PARROCCHIA SANTA GIOVANNA ANTIDA THOURET

Adorazione eucaristica perpetua

"Il Padre cerca adoratori che lo adorino in Spirito e Verità" (Gv 4,24)

Home

Come raggiungerci Contatti Mail: venite.adoriamo@gmail.com
Venite adoriamo
La Parrocchia
L'adorazione
A tu per Tu
Le nostre preghiere
Testimonianze
Tabella adoratori
Regole e norme
Diventare adoratore
Archivio eventi

Adoriamo il Signore

Miracoli eucaristici
Preghiere di adorazione
Scritti sull'adorazione
Salmi di adorazione
Meditazioni
Luoghi di spiritualità
Canti
Adorazione on line

 

Storia del Pontificato

 

Storia del Pontificato

Papa Landone

 

Fonte: Wikipedia

Landone (morto a febbraio o marzo 914) fu Papa dall'agosto 913 alla sua morte.

Successore di Anastasio III, fu eletto al soglio pontificio tra il mese di luglio e quello di agosto dell'anno 913 e morì solo sei mesi dopo, a febbraio o marzo del 914. Poco si conosce della sua vita e del suo pontificato, tranne il fatto che fu probabilmente l'ultimo papa a conservare il proprio nome durante il mandato.

 

Fonte: Cronologia

Figlio di Taino nobil homo della Sabinia, Landone occupò il soglio pontificio tra il luglio del 913 ed il febbraio del 914. Nulla è sicuro di quel poco tramandato. Considerati però i tempi, le lascivie ed il malgoverno romano di Teofilatto, tutto fa supporre che anche questo papa sia stato concepito da altri poteri occulti e non estranei alla Chiesa Romana stessa. Di Landone non è data certa nemmeno la sepoltura!

Nell'incertezza storica più totale si può ben credere che "mal comune fu mezzo gaudio" ovvero, a Bagdad, i califfati non ebbero minori problemi :
Tra il 902 ed il 908 il califfo al-Muqtafi degli abbassidi di Bagdad stabilizzò la propria autorità ed influenza tra le regioni comprese tra l'Egitto ed il nord Iran, in contrapposizione però, con la nascente dinastia dei Fathmidis capitanata dal califfo 'Ubaydallah al-Mahdi ( 909-934) conquistatore della Tunisia e parte dell'Egitto nord -occidentale.
Mentre a Venezia l'indipendenza dal resto del mondo dell'epoca si stava radicando sempre di più con il doge Orso II.