PARROCCHIA SANTA GIOVANNA ANTIDA THOURET

Adorazione eucaristica perpetua

"Il Padre cerca adoratori che lo adorino in Spirito e Verità" (Gv 4,24)

Home

Come raggiungerci Contatti Mail: venite.adoriamo@gmail.com
Venite adoriamo
La Parrocchia
L'adorazione
A tu per Tu
Le nostre preghiere
Testimonianze
Tabella adoratori
Regole e norme
Diventare adoratore
Archivio eventi

Adoriamo il Signore

Miracoli eucaristici
Preghiere di adorazione
Scritti sull'adorazione
Salmi di adorazione
Meditazioni
Luoghi di spiritualità
Canti
Adorazione on line

 

Storia del Pontificato

 

 

Storia del Pontificato

Papa Giovanni II

Fonte: Wikipedia

Giovanni II, fu Papa dal 533 al 535. Il suo nome di battesimo era Mercurio, ed era figlio di Proietto, nato a Roma sul Colle Celio. Venne fatto Papa il 2 gennaio 533. Fu il primo Papa ad adottare un nuovo nome a seguito dell'ascesa al soglio pontificio. All'inizio del suo pontificato, Giovanni II si assicurò da Alarico, Re degli Ostrogoti in Italia, la conferma del decreto contro la simonia (l'acquisto o vendita di uffici o poteri della Chiesa) che era stato emanato dal Senato romano. L'anno successivo, Giovanni ottenne una professione di fede ortodossa dall'Imperatore bizantino Giustiniano I il Grande, un importante conseguimento, alla luce della forza del Monofisismo nell'Impero Bizantino a quell'epoca. Il Liber Pontificalis registra che ricevette una personale professione di fede da parte di Giustiniano, oltre che un dono prezioso. Morì l'8 maggio 535.

Fonte: Cronologia

Giovanni II fu consacrato il 2 gennaio del 533, dopo 77 giorni di "vacatio" , più che dal popolo cristiano o dai suoi rappresentanti, da una consorteria di poteri ed interessi capitanata da Amalasunta, madre di Atalarico, re degli ostrogoti insediatisi a Ravenna ed appoggiati dal senato romano.
Venne ritenuto che, Giovanni II sia stato il primo papa a dover cambiare il proprio nome di Battesimo, essendo egli nato come Mercurio, della famiglia romana dei Mercuriali di umili origini e quindi non consono alla più alta carica ecclesiastica.

Il suo breve pontificato non lasciò grandi tracce. Nemmeno il malaffare, voluto da Amalasunta, reggente in vece del re, riuscì ad imporre grandi cambiamenti.

Con la morte di Atalarico nel 534, il senato romano spostò la propria area di riverenza verso Bisanzio, a favore qundi, del neo imperatore Giustiniano ma non tanto per la sua ortodossia cattolica riconfermata, attraverso un editto imperiale, ad ulteriore conferma del dogma sulla SANTA TRINITA', quanto per le regalie e prebende fatte recapitare alla nobiltà romana, proprio per far pendere diversamente l'ago della bilancia da occidente ad oriente.

Giovanni II morì il giorno 8 maggio del 535 e le sue spoglie furono sepolte nel sagrato di San Pietro.

Il suo nome non figura iscritto né sul Martirologio Romano né sul Calendario Universale dei Santi.